Nelle nostre case, anche quelle più piccole, fanno da padrone cucina e soggiorno.

Ecco un'altra serie di preziosi consigli dell'architetto per arredare con semplicità e tanta praticità le zone più vissute della nostra casa.

CUCINA

Per cucina e soggiorno è preferibile non distinguere gli ambienti -sempre seguendo il criterio dell’open space- ma crearne uno unico aperto ed arioso, armonico e funzionale, cosa assolutamente necessaria dato che sono le zone più vissute della casa.

Per sfruttare a pieno lo spazio della cucina e per dare una connotazione specifica all’ambiente, separandolo dalla vera e propria zona giorno, può essere utilizzata una penisola attrezzata, utile per riporre gli oggetti così come piano d’appoggio.

Interessante è l’utilizzo di pareti attrezzate che possano organizzare al meglio gli spazi di lavoro in mancanza di ripiani e cassetti. Se si immagina ad esempio la parete dietro al bancone e alla zona fornelli rivestita con una o più lastre su misura  al posto delle più tradizionali, ma meno funzionali piastrelle, la parete può essere il supporto per numerosi contenitori magnetici di varie forme, misure e colori, contenitori che contengono tutto quanto è indispensabile (sale pasta spezie mestoli etc.) per cucinare e vivere la cucina al meglio e senza privarsi di nulla.

La parete risulta così brillantemente attrezzata, pratica e razionale, il piano di lavoro poi rimane magicamente libero in un attimo, pronto ad ogni utilizzo. Semplice da pulire, moderna e quasi invisibile, una valida soluzione a più problematiche.

SOGGIORNO

Scegliere un tavolo allungabile nella zona pranzo è una efficace soluzione: poco ingombro per vivere più comodi nella quotidianità, ma sempre pronti ad avere il piacere di accogliere gli ospiti. Il divano non deve essere troppo voluminoso ma sicuramente deve essere comodo, guai rinunciare al relax nella propria casa! Il pouf può essere un contenitore e lo stesso comodo divano può essere anche divano letto, così da avere sempre un pò di posto per gli amici.

La televisione può diventare decorazione di una parete del soggiorno ed essere così appesa, liberando un utile piano d’appoggio. Non è bene riempire troppo le pareti con quadri, pensili o mensole, si rischierebbe di chiudere gli spazi.

Sono sufficienti uno o due quadri come macchia di colore. Uno dei due quadri potrebbe essere una lastra metallica con dei contenitori moderni e coloratissimi: un tocco di allegria che “scalda” l’ambiente rendendolo confortevole, utile e sempre nuovo, adatto ad ogni stile di arredamento.

Per altri preziosi consigli dell'architetto sulle zone della casa segui i prossimi post!